venerdì 2 febbraio 2018

Il respiro della pioggia



TRAMA

Due vite, un segreto. Electra sogna di sfondare come cantante, ma in attesa che ciò avvenga si accontenta di lavori precari, come le sue relazioni. Quando rivede Marco, il fratello della sua migliore amica di ritorno da Londra, Ele rimane colpita dall'uomo che si ritrova davanti, così diverso dai soliti ragazzi, così diverso da Mattia. Tra loro inizia a nascere un sentimento che lei non conosce, in grado di abbattere le sue difese. Perché Ele ha un segreto, un segreto inconfessabile. Marco è dolce e premuroso, e sembra disposto a tutto per difenderla. Ma cosa lo ha spinto a lasciare Londra, e perché dice di non poterci tornare? Cosa lo lega a Ele, oltre all'amore?


LA MIA OPINIONE

Un'altra lettura positiva, ultimamente sono fortunato. Quest'opera mi è piaciuta per svariati motivi, uno su tutti la capacità dell'autrice di coinvolgere il lettore, creando una narrazione fluida e magnetica. Iniziato e finito, con qualche sporadica pausa per recuperare le ore di sonno. Quando questo accade, non si può pretendere di più.

Ma passiamo ai dettagli. Come già anticipato, lo stile è fluido e semplice, mentre i personaggi sono sufficientemente caratterizzati e  vengono presentati al lettore con il giusto ritmo, per dargli tempo di ambientarsi senza perdersi.

Inoltre, leggendo queste pagine mi sono realmente emozionato, cosa che capita raramente. Ci sono tutti gli ingredienti che un appassionato del genere rosa vorrebbe trovare: un amore puro, indissolubile e ammirabile; le avversità, contro cui questo stesso amore si ritrova a combattere; un po' di sano erotismo, privo di volgarità e molto accattivante. Come dicevo, c'è tutto.


"Se un cuore che si innamora potesse avere un suono, sarebbe quello di un fiore che sboccia: quasi impercettibile, delicato ma potente nella sua meraviglia"

(Maggie Ricetto, Il respiro della pioggia, Lettere animate, 2017, pag. 178)


"Mettere a nudo la propria anima di fronte a qualcuno di cui ci si fida è la cosa più bella che possa capitare in vita. è come unire le due metà di un intero. Ci si completa.


(Maggie Ricetto, Il respiro della pioggia, Lettere animate, 2017, pag. 179)


Un altro dettaglio che ho apprezzato è stato la cura del testo, dove si evince facilmente che è stata fatta una buona revisione. Se dovessi proprio trovare un appunto, a volte l'autrice è stata un po' ripetitiva nel descrivere alcune reazioni dei personaggi (come, ad esempio, l'espressione "perdere un battito", lievemente abusata) ma stiamo parlando di inezie. Fossero scritti tutti così, i libri che mi capitano sotto mano, l'editoria sarebbe un luogo meno caotico. Aspetto il seguito con ansia, perché voglio conoscere il destino dei protagonisti a cui mi sono decisamente affezionato.

E voi, avete già letto questo libro? In caso negativo, avete intenzione di comprarlo? Vi consiglio caldamente questa lettura, se siete amanti del rosa non può mancare nella vostra 2018 reading challenge! A presto con un nuovo articolo 😊😊


4 commenti:

  1. La trama mi attira da impazzire. Inoltre la tua recensione è fantastica ☺. Grazie

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione! Complimenti! Mi è venuta la curiosità ��
    Lettrice Per Passione ☺️

    RispondiElimina
  3. La trama sembra molto interessante e la recensione è ben scritta! Bravo :-)

    RispondiElimina